COLLE GALLO (BG) – La 3GIORNIOROBICA – GP LVF Valve Solutions riprende da dove aveva concluso, riparte dal nome di Riccardo Verza. Il portacolori della Contri Autozai, vincitore della scorsa edizione, si impone fin dalla prima tappa dell’edizione 2015 e fa sue, in vetta la Colle Gallo, la maglia di leader, quella della classifica a punti, quella di leader degli scalatori.

 

Verza l’anno scorso vinse, al primo anno nella categoria, la 3Giorniorobica – GP LVF affiancato da uno straordinario Edoardo Affini. Quest’anno l’atleta diretto da Mauro Bissoli, tra i favoriti al via, ha subito messo le cose in chiaro. Verza conquista la vittoria nel Gran Premio CARRARA spa” “Trofeo FILTES INTERNATIONAL” “Trofeo VALGASKET” “Trofeo O3M” – “Trofeo BONOMI srl”, disputatasi da Adro al Colle Gallo. Per il veneto si tratta della sesta vittoria personale stagionale, tra le quali brilla il titolo regionale su strada, alle quali vanno aggiunte 3 vittorie nelle 3 cronosquadre disputate (tra le quali il titolo italiano).

Verza ha corso con attenzione, supportato da una Contri Autozai presente in tutte le fasi della gara, e ha approfittato di un salto di catena di Conci a 2 km dalla conclusione per attaccare il rivale.

 

La Adro – Colle Gallo si ricorderà, però, non solo per la vittoria di Verza ma anche per la grande impresa di Ottavio Dotti: tenace nella sua azione di attaccante sul Colle Gallo e secondo all’arrivo. Un’iniziativa, quella del portacolori della Canturino 1902, voluta e cercato pensando al papà scomparso poco più di due settimane fa (il 1 luglio).

Completa il podio Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) che conquista anche la maglia di leader dei giovani. Nicola Conci (Team LVF) è quarto a 11″.

 

1_tappa0005

 

 

CRONACA

La Gran Premio CARRARA spa” “Trofeo FILTES INTERNATIONAL” “Trofeo VALGASKET” “Trofeo O3M” – “Trofeo BONOMI srl” è la prima tappa della 15° edizione della 3Giorniorobica – GP LVF. Al via 164 atleti in rappresentanza di 33 squadre.

Subito al 1 km allunga Biasion (Pressix P3 – Mito Sport) ripreso al km 10. In contropiede attacca Ronchetti (Vini Fantini) ripreso al km 14. E’ poi il momento dell’azione di Agosti (Mazzano Team) che raggiunge il vantaggio massimo di 58″ al km 21 ed è ripreso a Palosco al km 29. Il gruppo lo riprende condotto dalla Contri Autozai che punta allo sprint del km 30 e lo fa suo con Mozzato. Al secondo posto c’è Rossi (Ciclyng Team Coratti) seguito da Zanotto (Pressix P3).

 

1_tappa0006

 

Al km 36 allungano Zanon (Contri Autozai), Pappalardo (G.C.Sissio), Gjioni (Team LVF) e Covi (C.C. Cremonese 1902). La loro azione è convinta e il vantaggio massimo è raggiunto a Sarnico con un margine di 1’28” sul gruppo. Al km 60 i fuggitivi si giocano il traguardo parziale ed è Gjioni a passare per primo conquistando la maglia di leader dello sprint speciale. Secondo è Covi, terzo Zanon.

Al km 67 il gruppo torna compatto.

Al gpm di seconda categoria di Solto Collina Mauti (Coratti) è primo, Galeev (Nazionale Russia) secondo, Montes (C.C.Colindres) terzo. Poco prima di Endine (a quindici km dal traguardo) nasce l’azione di Campagnolo (Contri Autozai), Gabriele (Coratti) e Dotti (Canturino). Al km 82 i tre hanno 56″ di margine.

All’inizio della salita Campagnolo è in difficoltà e cede. Dotti e Gabriele continuano decisi, ma il Team LVF e la Contri Autozai forzano l’andatura del gruppo. I ritmi sono sempre più forzati e al comando resta solo Dotti. Prova ad inseguirlo Michini (Digiotek Junior Team), ma nulla da fare.

A Poco meno di 2 km dall’arrivo Conci è vittima di un salto di catena, Verza se ne accorge e attacca. Dotti è in testa, difende una decina di secondi, ma l’azione di Verza è sempre più determinata.

In vista dell’arrivo, a 200 metri, Verza salta Dotti e va verso la sesta vittoria dell’anno.

Dotti concluse alle spalle del veneto e terzo è Monaco.

 

1_tappa0018

 

 

ORDINE D’ARRIVO:

 

1. Riccardo Verza (Contri Autozai) km 95,100 in 2h 26′ 25″, media 38,971 km/h;

2. Ottavio Dotti (C.C.Canturino 1902) a 2″;

3. Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) a 4″;

4. Nicola Conci (Team LVF) a 11″;

5. Francesco Gabriele (Team Coratti Sannio Bike) a 14″;

6.Fabrizio Galeno (Team Coratti Sannio Bike) a 20″;

7. Raffaele Di Rosolini (Pol. Monsummanese) a 20″;

8.Gianmarco Michini (Digiotek Team) a 23″;

9. Matteo Sobrero (Bustese Olonia) a 29″;

10. Arseny Nikiforov (Lokosphinx) a 32″.

 

 

CLASSIFICA GENERALE:

 

1. Riccardo Verza (Contri Autozai) km 95,100 in 2h 26′ 25″, media 38,971 km/h;

2. Ottavio Dotti (C.C.Canturino 1902) a 2″;

3.Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) a 4″;

4.Nicola Conci (Team LVF) a 11″;

5. Francesco Gabriele (Team Coratti Sannio Bike) a 14″;

6.Fabrizio Galeno (Team Coratti Sannio Bike) a 20″;

7. Raffaele Di Rosolini (Pol. Monsummanese) a 20″;

8.Gianmarco Michini (Digiotek Team) a 23″;

9. Matteo Sobrero (Bustese Olonia) a 29″;

10. Arseny Nikiforov (Lokosphinx) a 32″.

 

1_tappa0024

 

Classifiche

Classifica Generale: Riccardo Verza (Contri Autozai)

Clssifica a punti: Riccardo Verza (Contri Autozai)

Classifica scalatori: Riccardo Verza (Contri Autozai)

Classifica Giovani: Alessandro Monaco (Convertini Junior Team)

Classifica Sprint 30 km: Luca Mozzato (Contri Autozai)

Classifica Sprint 60 km: Mirko Gjioni (Team LVF)

Classifica a squadre: Team Coratti Sannio Bike

 

 

INTERVISTE

 

Riccardo Verza, leader e vincitore, descrive la sua gara : “Pensavo di allungare in salita e quando mi sono accorto della difficoltà di Conci ho attaccato. Il mio obiettivo è la classifica finale, ma pensavo anche ad una vittoria di tappa e oggi il percorso si adattava alle mie caratteristiche”. Verza in pianura ha lavorato per il compagno Mozzato: “La nostra squadra puntava anche a quel traguardo e giustamente abbiamo lavorato tutti per centrarlo, poi la squadra ha aiutato me per il risultato finale”. Domani il leader sarà chiamato a difendere la maglia su un tracciato nervoso e selettivo : “Penso sia una tappa difficile, forse la più dura. Sabato al Passo della Maniva resteranno davanti i migliori e lungo la salita finale bisognerà avere gambe, ma domani il gruppo sarà teso e bisognerà fare attenzione a cadute, cambi di ritmo e forature”.

Mauro Bissoli, direttore sportivo Contri Autozai commenta: “Siamo stati presenti in tutte le fasi e in tutte le iniziative della corsa: molto bene. La squadra c’è ed è unita”.

 

Ottavio Dotti è secondo : “Ci tenevo a vincere per dedicare la vittoria a mio papà che mi diceva sempre di attaccare, di lottare. Prevale la rabbia, piuttosto che il ramamrico perchè la stagione  ancora lunga. Anche qui alla 3Giorniorobica – GP LVF ho ancora occasioni per rifarmi. Questa tappa era adatta a me, ma sfrutterò le altre occasioni che mi si presenteranno e chissà che lungo la strada non arrivi anche la possibilità di fare una buona classifica”.

 

Alessandro Monaco è terzo e leader dei giovani : “La maglia giovani a questa gara era uno dei miei obiettivi stagionali, un traguardo che ritengo importante. E’ stata una gara impegnativa, il caldo ci ha fatto soffrire, ma è andata bene”.

 

Luca Mozzato veste la maglia di leader del km 30: “Avevamo programmato di provare lo sprint e tutti i compagni mi hanno aiutato, compreso Verza, poi mi sono messo a servizio delal squadra e abbiamo accompagnato Riccardo al meglio sulla salita. Io sul Colle Gallo non ho retto il ritmo e così ho rallentato per essere fresco domani”.

 

Mirko Gjioni è leader degli sprint al 60 km : “E’ uno dei miei obiettivi, ma lo è anche della squadra oltre alla classifica generale. Spero di conservare la maglia”.